Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sembra tramontata l'idea di "area metropolitana"

"MANOVRA ANTIFEDERALISTA"

Muraro: "Abolire le province è demagogico"


TREVISO – (gp) A distanza di nemmeno un anno, quando si parlava della creazione di un ente intermedio chiamato “area metropolitana” che aveva il compito di riunire le competenze tra Treviso, Padova e Venezia, l'abolizione delle province inserita nella manovra varata con la fiducia dal governo fa scattare in piedi i presidenti degli enti intermedi tra Comuni e Regione. “Questa è prima di tutto una manovra contro il Federalismo – ha commentato il presidente dell'Upi Veneto e della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro – Uno dei principi del Federalismo che vuole la Lega è proprio un governo vicino e attento al territorio. L'abolizione delle Province non è soltanto demagogica, ma è illogica – continua Muraro - Se il messaggio che deve passare è quello di una riduzione dei costi della politica, ricordo che personalmente guadagno 54.019 euro all'anno mentre, ad esempio, l'amministratore delegato di Veneto Strade, agenzia regionale intermedia, percepisce oltre 150.000 euro all'anno. Ma si è scelto di cancellare le Province e non gli “enti doppione” che sono retti da Cda scelti, non eletti, e costosissimi. Evidentemente o non siamo in grado di fare i conti correttamente, o non li vogliamo fare”. Dal volere l'accorpamento delle province nella cosiddetta “area metropolitana” si è passati dunque a definire Veneto Strade “un ente doppione”.