Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Lunedì vertice con i ministri leghisti Bossi e Calderoli

"SALVIAMO LA PROVINCIA"

Muraro: "Un ente di area vasta a carattere elettivo"


TREVISO - (ag) Muraro con l'abolizione delle province non ci sta. E con lui altri presidenti della provincia lo hanno affermato lunedì all'incontro di Monza con i ministri della Lega Bossi e Calderoli. Un incontro che se da un lato ha ribadito la volontà della lega di andare contro gli sprechi del settore pubblico, ottimizzando il rendimento degli enti locali e chiarendone le competenze, dall'altro non è riuscito a opporsi alle ragioni dei presidenti della Provincia che tanto fermamente difendono il loro ente. A conclusione di questa giornata è dunque emersa una proposta di legge costituzionale tesa a operare un restiling dell'ente provinciale in un “Ente di area vasta a carattere elettivo” che continuerà le sue funzioni di intermediario tra comuni e regioni ma con accorpamento di nuove competenze oggi attribuite ad altri enti intermedi come agenzie, consorzi, enti strutturali. Si tratta di “Province regionali” che dovranno raccogliere almeno 300 mila abitanti e il cui Presidente sarà eletto dai cittadini, mentre a proposito dell'elezione dei consiglieri si deve ancora definire la modalità. D'altronde negli ultimi giorni c'è stato un po' di confusione nella presentazione del documento. Ad illustrarci il nuovo progetto di “Provincia Regionale il presidente della Provincia Leonardo Muraro