Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Le manovre d'estate costeranno oltre 5.700 euro sulle famiglie

FAMIGLIE TARTASSATE

I dati per gli Anni 2011-2014 della Cgia di mestre


TREVISO - Sconfortanti le conseguenze che il piano finanziario avrà sulle tasche dei cittadini italiani. Un pareggio di bilancio che consiste per il 67% da nuove entrate, mentre i tagli alla spesa pubblica si attestano al 32,4%. Sommando gli effetti delle manovre di luglio e di Ferragosto, il costo medio a carico di  ciascuna famiglia italiana sarà di oltre 5.700.  I calcoli sono stati realizzati dalla CGIA di Mestre che ha addizionato le conseguenze economiche delle due manovre fiscali sui nuclei familiari italiani per gli anni che vanno dal 2011 al 2014. Si tratta di cifre imponenti: il risultato complessivo delle entrate fiscali previste per il quadriennio 2011-2014, sarà pari a 145,17 mld di euro. Un importo questo che, diviso per i 25 milioni di famiglie italiane, corrisponde al montante di 5.766 euro di cui ciascun nucleo famigliare dovrà farsi carico. Se per l’anno in corso l’aggravio per i bilanci familiari  sarà, tutto sommato, abbastanza modesto (quasi 113 euro), la situazione s’ incrinerà pesantemente nel 2013  con 2.155 euro e nel 2014 con 2.375 euro. “Peccato – conclude Bortolussi, segretario della Cgia Mestre – che il raggiungimento del pareggio di bilancio nel 2013 lo otterremo grazie ad un fortissimo aumento delle entrate che rischia di deprimere l’economia del Paese”.