Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Striscioni contro il comitato anti-ampliamento

IN 40 PER IL SÌ AL CANOVA

Sit-in per la riapertura davanti all'aeroporto


TREVISO - (mz) Si sono ritrovati in una quarantina per sostenere le ragioni dei favorevoli all'aeroporto di Treviso. Un sit-in molto pacato e silenzioso, quello del comitato del sì, autoconvocato via Facebook: un paio di striscioni appesi alle vetrate dell'aerostazione chiusa o sulle ringhiere di un'abitazione dall'altra parte della strada. Tra i dimostranti le dipendenti del bar interno del Canova, un paio di dipendenti di AerTre, altri lavoratori di attività collegate, dagli autonoleggi alle società di pullman. Poi alcuni residenti della zona e cittadini comuni, convinti della necessità di mantenere e sviluppare lo scalo. Preoccupazione per il futuro dell'occupazione e critiche all'azione legale del comitato “anti-ampliamento”.

Ai nostri microfoni, spiega lo scopo della manifestazione, Nicola Tronchin, uno degli animatori dell'iniziativa.


Galleria fotograficaGalleria fotografica