Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Conegliano, 42enne malmenata dal marito violento

SPEZZA I POLSI ALLA MOGLIE

Ghanese arrestato per maltrattamenti in famiglia


CONEGLIANO - Il marito cerca di colpirla con una sedia mentre è a letto distesa, lei per difendersi protende le braccia e si frattura entrambi i polsi. Oltre a queste lesioni anche un trauma cranico, una ferita alla testa, la frattura dell'ulna sinistra: una prognosi in tutto i 60 giorni. A picchiare selvaggiamente una 42enne ghanese è stato il marito, il 39enne Johny Okopu, arrestato nella notte dai carabinieri di Conegliano. L'aggressione è avvenuta al culmine dell'ennesimo litigio, poco dopo le 22, quando la donna si è coricata dopo aver messo a letto le figliolette, una 16enne e due gemelline di 14 anni. Il marito, in un raptus, l'ha percossa selvaggiamente. Istanti di vero terrore nell'appartamento dei coniugi, in viale Venezia: le bimbe, svegliate dalle urla della madre, intuiscono cosa sta accadendo e tentano di chiamare il 112 ma l'uomo le blocca. Le figliolette, in preda al panico, si barricano nella loro stanza: sanno che le prossime botte saranno per loro. Il gesto delle piccole permette intanto alla madre di fuggire: in un lago di sangue raggiunge la caserma dei carabinieri in viale Spellanzon. I militari danno subito il via alla caccia all'uomo, rintracciato in via Einaudi: stava tentando di rintracciare la moglie che lui pensava già arrivata in ospedale. L'uomo voleva evitare di essere denunciato: nel febbraio di quest'anno era già stato arrestato sempre per maltrattamenti in famiglia ed era potuto rientrare in casa solo dal 20 agosto. Ulteriori accertamenti proseguiranno per accertare se l'uomo abbia o meno abusato negli ultimi mesi moglie e bimbe.

Galleria fotograficaGalleria fotografica