Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Seconda proroga per la mostra, in 9 spazi espositivi di Treviso

"PERCORSI DIPINTI" FINO ALL'EPIFANIA

La città raffigurata nelle tele di Paolo Del Giudice


TREVISO - Treviso da conoscere e riconoscere seguendo "Percorsi dipinti", la mostra dell'artista trevigiano Paolo Del Giudice che dal 1 ottobre 2011 è ospitata in nove diversi spazi del centro cittadino: dal Museo di santa Caterina al Museo Diocesano di arte sacra, dal Palazzo Giacomelli alla Biblioteca ex Gil, dal Battistero del Duomo alle chiese di Santa Maria Maggiore (qui chiuderà il 15 dicembre 2011), San Nicolo' e San Francesco, mentre è ancora da definire l'allestimento previsto alla Loggia dei Cavalieri. Luoghi che ospitano e che saranno ospitati nelle tele dell'artista, che tuttavia non esauriscono i temi da lui affrontati. Lo sguardo, infatti, valicherà le mura del centro per inoltrarsi nelle periferie, alla ricerca di elementi urbani ormai scomparsi, come le caserme dismesse o gli scheletri delle vecchie fabbriche.

L'arte di Del Giudice riesce quindi a restituire la memoria dei luoghi urbani ripercorrendo le tracce architetturali delle diverse epoche: dai barbacani medievali alle periferie del secondo dopoguerra, attraversando le eleganti declinazioni del Gotico e del Rinascimento, fino alle tracce della dominazione austriaca e al lascito architetturale dell'epoca fascista.

Una poetica dei luoghi che da molti anni è centrale nell'opera di Paolo Del Giudice, come l'artista stesso ci spiega ai nostri microfoni.

 

Il catalogo è disponibile presso il Museo di Santa Caterina e lo sarà, a breve, nelle librerie cittadine.