Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Castello di Godego, colpito da una scarica un 43enne

FERISCE COMPAGNO DI CACCIA

Doppietta 63enne di Valdagno denunciato per lesioni


CASTELLO DI GODEGO - Durante una battuta di caccia a Castello di Godego ha ferito un altro cacciatore con una scarica di pallini. Tragedia sfiorata in un campo di granoturco in zona Prai dove un gruppo di cacciatori aveva organizzato la caccia a lepri e fagiani: a distanza di qualche ventina di metri le doppiette procedevano in riga lungo il campo. Improvvisamente uno dei cacciatori, un 63enne di Valdagno, ha sparato centrando un 43enne, rimasto ferito al volto. L'uomo sarà ora denunciato per lesioni accidentali colpose. Il ferito, rimasto sotto choc, è stato medicato al pronto soccorso dell'ospedale di Castelfranco. Fortunatamente ha riportato solo lievi lesioni al volto. Il cacciatore, identificato, è ora nei guai e rischia la revoca della licenza di caccia, del porto d'armi ed il sequestro del fucile. Il colpo, con ogni probabilità partito accidentalmente, avrebbe potuto avere conseguenze tragiche: a causare l'incidente forse la scarsa visibilità con il cacciatore vicentino che non sarebbe riuscito a scorgere il compagno che forse si trovava in una posizione più avanzata, tanto da entrare nel raggio di sparo dei pallini.