Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Minore deruba madre per pagare una dose ai pusher

BLITZ AL BAR DELLO SPACCIO

Treviso, in via Capodistria: tre marocchini arrestati


TREVISO - La centrale dello spaccio di hashish a Santa Bona, per i tanti studenti degli istituti superiori della zona e non solo, era in un bar gestito da cinesi in via Capodistria, il “bar sport”, ex bar “da Caio”. E' qui che tre marocchini attendevano i loro clienti per smerciare la droga: per tutti sono scattate le manette mentre il locale potrebbe essere chiuso su provvedimento della Questura. Studenti, ragazzini ma anche 30enni: questi i clienti della gang, molti dei quali saranno sentiti dalla polizia locale e dalla guardia di finanza che in tandem ha gestito l'indagine. Mercoledì dopo indagini durate per tutta l'estate il gip Maras ha firmato le ordinanze di custodia cautelare in carcere su richiesta del pm Miggiani. In cella Toufik Ziane, 30 anni, fermato in via Roma, Youssef Ettaoussi, 28enne arrestato al bar di via Capodistria e Abdelmajid Bendriss, 45 anni, prelevato dagli agenti nella sua abitazione di Ponzano. Per il gestore del bar, una ragazza cinese, c'è invece l'ipotesi del favoreggiamento. La droga veniva distribuita nei pressi del bar, tagliata dai panetti con un taglierino, forse in bagno e distribuita al cliente di turno. L'involucro con la sostanza veniva poi occultato in una buca, proprio a due passi dal locale. I tre, intimoriti da possibili controlli, monitoravano la zona prima delle cessioni: se vedevano posteggiati furgoni o auto sospette controllavano se non ci fossero agenti in borghese nei paraggi. Una precauzione che risulterà inutile. Uno dei giovani assuntori, un minore, avrebbe trafugato una collana della madre per rivenderla ad un "compro-oro" e poter pagare una dose di hashish, poi da dividere con altri due amici.

Galleria fotograficaGalleria fotografica