Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In manette il 29enne magrebino Salah El Hattaoui

SPRESIANO: DISABILE STUPRATA

Tre mesi fa venne assolto sempre per abusi sessuali


SPRESIANO – (gp) Era rimasto vittima di un clamoroso caso giudiziario: condannato a 8 anni di reclusione per stupro in primo grado e poi assolto in appello perchè il fatto non sussiste. In quell'occasione il procuratore generale della Corte d'Appello di Venezia aveva attaccato il tribunale di Treviso reo di aver pronunciato una sentenza di primo grado “inquietante” e “non giustificabile”. Ora, a distanza di tre mesi dal giudizio d'appello (era il 10 luglio scorso), Salah El Hasnaoui, 29enne di origine marocchina residente a Spresiano, è tornato in carcere accusato ancora una volta di violenza sessuale e sequestro di persona, ai danni però stavolta di una 30enne disabile. Il giovane è stato trovato mentre camminava per il paese proprio con la presunta vittima delle violenze. Secondo la denuncia sporta dalla donna il magrebino l'avrebbe portata nel suo appartamento (nel quale è ospite e quindi non vive solo) e avrebbe abusato di lei sul divano. Una circostanza che il giovane smentisce categoricamente: nessun rapporto sessuale e soprattutto nessuna violenza. Almeno questo è quanto ha sostenuto l'arrestato che comparirà davanti al gip per l'interrogatorio di convalida giovedì mattina. Intanto gli investigatori, per chiarire se ci sia stata o meno la violenza, hanno prelevato alcuni campioni sia dal divano che dagli indumenti intimi del ragazzo, il quale non ha opposto resistenza proprio perchè si dichiara completamente estraneo ai fatti. La difesa del ragazzo ora attende di vedere gli atti e soprattutto di stabilire se la denuncia possa essere attendibile o meno, anche alla luce dei precedenti.