Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La soluzione per riparare ai 23 milioni di debito

MOGLIANO: GRIS IN VENDITA

La proposta dell'assessore regionale Sernagiotto


MOGLIANO - Una gara europea per mettere in vendita l'Istituto Gris di Mogliano Veneto.

E' questa la proposta dell'assessore regionale alle Politiche Sociali, Remo Sernagiotto, che trova riscontro positivo anche dalle categorie dei pensionati e della Funzione pubblica Cisl e Cgil.

La proposta è stata ufficializzata ieri dall'assessore regionale durante l'assemblea tenutasi a Palazzo Ferro Fini per decidere le sorti dell'Istituto moglianese, la cui gestione, che conosce un deficit di bilancio di 23 milioni, è commissionata fino a fine anno.

Rimane lo stato di incertezza e difficoltà in cui vivono gli ospiti, le loro famiglie e i lavoratori di una struttura da 165 posti letto che eroga attività di assistenza, cura e riabilitazione a favore di adulti e anziani affetti da gravi disabilità psico-fisico-sensoriali.

Per i sindacati trevigiani la vendita della struttura pare una soluzione plausibile, nel momento in cui venga assicurata la continuità delle prestazioni assistenziali e la professionalità e i livelli occupazionali dei dipendenti.

“La messa in vendita dell’istituto – afferma Cinzia Bonan della segreteria Cisl di Treviso – potrà determinare positivamente il futuro del Gris solo evitando che il risanamento del debito avvenga attraverso tagli sui servizi agli ospiti e sul personale”. Mentre Assunta Motta della segreteria Cgil ribadisce la necessità di garanzie rispetto a chi acquista per quanto riguarda sia l’erogazione del servizio svolto nei confronti degli ospiti, che la situazione occupazionale per i diretti dipendenti e per l’indotto.