Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Una task force per evitare discriminazioni

NON ╚ LAVORO PER MADRI

Nel 2010 quasi 600 donne si sono licenziate dopo il parto


TREVISO - Lavoro e maternità sono due aspetti spesso ancora in contrasto, anche nella Marca. Nel 2010, secondo la Direzione provinciale del lavoro, sono state solo due le donne forzate a dimettersi dopo la nascita di un figlio. Ma sono state 586 le lavoratrici dipendenti che hanno abbandonato di propria volontà l'impiego entro un anno dal parto: una media di quasi 49 al mese. Le motivazioni addotte fotografano la situazione: 106 si sono licenziate per “mancato accoglimento del figlio al nido”; 184 per assenza di parenti di supporto; 45 per “costi di assistenza al neonato” ; 47 per “passaggio ad altra azienda”; 63 per mancata “concessione del part-time”; 143 per dedicarsi esclusivamente al piccolo, ricongiungersi al coniuge o altro. La consigliera provinciale di parità ha firmato due intese con la Direzione provinciale del Lavoro, da una parte, e Cgil, Cisl e Uil. Le firmatarie sono tutte donne. I protocolli sottoscritti puntano a creare una task force per controllare e prevenire le discriminazioni in questo campo, rafforzando la collaborazione tra i soggetti che, a vario titolo, sono impegnati nell’applicazione della normativa in materia di pari opportunità nel lavoro. L’altro obiettivo è la promozione delle pari opportunità, per far crescere e diffondere una sensibilità e una cultura che nel nostro Paese, compresa la provincia di Treviso, stenta ad affermarsi.