Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Arrestato 31enne marocchino che abita a Paese

VIOLENTATA E PICCHIATA

Vittima una 19enne albanese che vive nella marca


foto archivio TREVISO - L'ha picchiata, segregata e costretta a fare l'amore con lui. E' la triste vicenda con sfortunata protagonista una 19enne albanese residente nell'hinterland trevigiano che il 3 settembre scorso è stata violentata da un 31enne marocchino (ma di passaporto tunisino) Fajcal Marzouki che vive a Paese ed è badante di uno zio di 41 anni. La vicenda si è sviluppata nella tarda serata di quel sabato sera in una camera di albergo del trevigiano. I due, amici da almeno un anno, erano usciti per una serata in compagnia assieme a un'altra coppia. Un giro in centro a Treviso, una birra insieme, poi la scelta da parte dell'altra coppia di prendere una camera di albergo per divertirsi. Il marocchino riesce a convincere la giovane a seguirlo in un'altra camera anche se la ragazza si renderà presto conto di aver preso una decisione sbagliata. Quando le avance del presunto amico si fanno più insistenti lei manda un sms chiedendo aiuto, ma il cellulare dell'amica risulterà spento, così si passa in pochi minuti alla violenza sessuale. Pugni, schiaffi e una volta immobilizzata la ragazza viene violentata. Lei prova anche a scappare ma l'energumeno non le lascia via di fuga tenendola segregata per qualche ora. Poi, come se nulla fosse successo i due escono, e lui le intima di non dire nulla. Lei però il giorno dopo si confessa con un'amica e con le proprie sorelle andando poi a denunciare il fatto alla polizia. Dopo gli accertamenti da parte degli investigatori della questura trevigiana, Marzouki è stato arrestato e si trova in carcere a Santa Bona in attesa di essere ascoltato dal Gip. Le accuse contro di lui sono di violenza sessuale con l'aggravante della limitazione della libertà della giovane, di fatto "sequestrata" per alcune ore.