Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Muri e vetrate della scuola sporcate da spray

IMBRATTATE LE CANOSSIANE

I baby-writers hanno agito nella notte di sabato


TREVISO - E' un giallo il raid all'istituto “Madonna del Grappa” di viale Europa finito nel mirino di una banda di baby-writers, quasi certamente studenti dell'istituto che nella notte tra sabato e domenica si sono introdotti nell'area della scuola per imbrattare portineria e pareti. La dirigenza dell'istituto intanto sporgerà denuncia dell'episodio in Questura. Sarà dunque la polizia a fare luce su quanto è accaduto. La scuola dal canto suo minimizza il caso ma non vuole di certo lasciar passare impunito il gesto: predisposta un'indagine in cui saranno coinvolti studenti e probabilmente anche i genitori stessi. Il raid vandalico è avvenuto nel cuore della notte: forse tre o quattro giovani sono entrati dal retro della struttura, sul lato che da su via Santa Bona nuova, meno trafficato rispetto all'ingresso di viale Europa. Armati di bombolette di colore grigio, nero e rosso hanno imbrattato prima le pareti della palestra per poi arrivare fino all'ingresso principale con scritte sulle vetrate. Il contenuto dei “graffiti”? “Una goliardata” dicono dalla scuola. Bersaglio dei writer un insegnante di lettere che è stato definito “figo”, un docente di educazione fisica bollato come “nano” ed un altro professore a cui è stato dedicato un “reffati”. A ritrovare le scritte sono state, l'indomani, le suore canossiane che gestiscono la struttura. Pareti e vetrate sono state ripulite in tutta fretta e già lunedì mattina del raid dei graffitari non c'era più traccia.