Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Rinviato a giudizio il 58enne Claudio Vendramin

FALSO INVALIDO A PROCESSO

In aula per truffa ai danni dell'Inps per 165 mila euro


TREVISO – (gp) Claudio Vendramin a processo il prossimo 7 dicembre. Per il falso invalido, ex operaio 58enne di Ponzano Veneto, è stato infatti disposto il rinvio a giudizio con l'accusa di truffa ai danni dell'Inps per essersi intascato dal 2002 al 2010 una pensione di invalidità, con tanto di accompagnatoria, per un totale di 165 mila euro. Il gup Umberto Donà ha inoltre rigettato la richiesta, presentata dal suo legale, l'avvocato Roberto Campion, di far giudicare il suo assistito con rito abbreviato subordinato a una perizia per chiarire le sue reali condizioni di salute. Attraverso una memoria difensiva Claudio Vendramin aveva infatti già affermato di sarebbe stato “miracolato” dal cortisone che assume regolarmente dal 2007 e che gli avrebbe permesso, pur colpito da una grave tetraparesi agli arti inferiori, di camminare e addirittura ballare salsa e merengue tre volte alla settimana. Per la Procura invee l'uomo avrebbe barato ai controlli medici della commissione sanitaria e inscenato in paese la sua finta malattia: una recita che gli ha fatto guadagnare oltre 2 mila euro al mese per nove anni. A smascherarlo fu la moglie che, assoldato un investigatore privato della Cosmopol, stava costruendo le prove per la causa di separazione. Ora l'imputato dovrà difendersi davanti al giudice monocratico del tribunale di Treviso. Nel frattempo è stato pure confermato il sequestro cautelare conservativo dell'abitazione dell'uomo. Lo scorso aprile infatti la polizia giudiziaria aveva messo i sigilli alla casa di Vendramin (per un valore stimato di circa 200 mila euro). Dissequestrate invece l'auto, una Skoda Fabia, e il conto corrente postale, per un totale di poco superiore ai 20 mila euro. Il pensionato continua comunque a essere custode giudiziario dei beni: in pratica può continuare a vivere nella casa, ma non potrà venderla o affittarla.