Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Denunciato 65enne, revocato il porto d'armi

FALSO ALLARME RAPINA

Cacciatore lascia fucile in auto di fronte all'Unicredit


PAESE - Un fucile adagiato sul sedile anteriore di un'auto con le cartucce in bella vista, una Ford escort lasciata aperta e posteggiata proprio di fronte alla filiale Unicredit di via Battisti a Paese. A far scattare poco dopo le 13 di ieri un allarme rapina sono stati due militari di pattuglia che hanno notato il mezzo incustodito. Sul posto è giunta anche un'altra radiomobile dei carabinieri per quello che era fortunatamente un falso allarme. Il proprietario dell'auto, un cacciatore 65enne di Paese, era poco distante, in un bar a far bisboccia con gli amici: era appena tornato da una battuta di caccia infruttuosa. Oltre allo scarso successo della sua attività venatoria l'uomo ha dovuto incassare anche una denuncia per omessa custodia di armi, il sequestro del fucile e la revoca del porto d'armi ad uso caccia.