Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Il neocomitato Acque Preganziol vuole risposte

MERCURIO: PRIMA LA SALUTE

Si chiede un controllo a tappeto sui cittadini


PREGANZIOL – (gp) “Vogliamo avere le risposte che non ci sono ancora state date, e in più chiediamo che venga fatta un'indagine a tappeto sulla salute di quei cittadini che per anni dell'acqua contaminata”. Torna di stretta attualità il caso del mercurio presente nei pozzi artesiani dei comuni di Preganziol, Casier, Quinto e Treviso, colpiti dall'ordinanza dello scorso maggio che vietava di bere l'acqua prelevata a una profondità di 240 metri, in pratica nell'ottava falda. E' nato infatti il Comitato Tutela Acque Potabili di Preganziol proprio per far luce su quanto sta accadendo, ma soprattutto per avere risposte e tutela. Escluso dalla Aato regionale che l'inquinamento possa aver avuto cause geologiche e dato ormai per assodato che quei 18 litri (pari a 250 kg di mercurio) siano stati immessi nella falda da qualcuno, ancora non si conosce chi è stato, da quando la falda è inquinata, se verrà fatta una bonifica a breve e pure perchè l'Ulss 9 abbia chiesto, soltanto da febbraio 2011, l'analisi del parametro mercurio obbligatoria per legge dal 2001. C'è dunque ancora un alone di mistero sul caso mercurio a Preganziol, e il comitato ha proprio l'obiettivo di svelarlo come spiega ai nostri microfoni il presidente del Comitato Tutela Acque Potabili di Preganziol, Giovanni Umberto Battel.



Galleria fotograficaGalleria fotografica