Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Operazione "Onda latina": gli imputati se la cavano

MAXI SPACCIO, MINI CONDANNE

Fiumi di cocaina per oltre un milione di euro all'anno


TREVISO – (gp) Rischiavano delle pene molto più alte rispetto a quelle che sono state loro inflitte. Se la sono infatti cavata con poco i componenti della banda di spacciatori finiti in manette al termine dell'operazione dei carabinieri di Treviso denominata “Onda latina”. Su tutti il capo dell'organizzazione, il 26enne Kasem Plaku, che attraverso Facebook e due telefoni cellulari dirigeva il traffico di eroina e cocaina provenienti dalla Colombia e dall'Abania direttamente dal carcere di Verona. Difeso dall'avvocato Fabio Crea, il capo della banda è stato condannato a 4 anni e 4 mesi di reclusione. Assolta invece la sua compagna, la 23enne Suela Vrijoni, che secondo gli inquirenti era riuscita a portargli i telefoni all'interno del penitenziario mentre secondo la difesa (tesi accolta dal giudice) non c'erano le prove che ciò fosse effettivamente successo. Assieme a loro sono stati condannati a 6 anni di carcere Arjan Hohxa, 41enne braccio destro di Plaku, a 2 anni Vathe Hohxa, a 2 anni il 44enne coneglianese Diego Zanardo e a un anno e 4 mesi il 38enne, anche lui di Conegliano, Roberto Cassanella. Imponente il giro d'affari della gang che agiva tra le province di Treviso, Pordenone, Verona e Venezia: oltre un milione 300mila euro l'anno, per uno smercio stimato di stupefacenti che si aggirava sui 100 chili al mese.