Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Compatibili denti e capelli, si attende l'esame del dna

IL CORPO E' DI LUCIA? FORSE

Ritrovato nel vicentino corrisponderebbe alla bancaria


VICENZA - Potrebbe appartenere a Lucia Manca, la bancaria di Marcon scomparsa da più di tre mesi, lo scheletro ritrovato sotto un ponte nel vicentino. Si risolverebbero così due gialli in un colpo: quello della donna sparita nel nulla dal 7 luglio scorso dopo essere uscita di casa per andare al lavoro nella fialiale dell'Antonveneta a Preganziol  e quello delle ossa scoperte da alcuni operai ai piedi del viadotto di Sant'Agata a Cogollo del Cengio lo scorso 6 ottobre. La certezza definitiva potrà darla solo l'esame del dna, eseguito nei prossimi giorni a Parma, ma diversi elementi ormai fanno propendere per questa identificazione: sono compatibili il colore dei capelli, le misure antropometriche, ovvero le dimensioni del corpo, ed anche l'arcata dentaria superiore coincide. Non solo, il cadavere aveva addosso una Lacoste nera, maglietta posseduta anche da Lucia. E per quella strada l'impiegata di banca passava spesso, per recarsi alla casa in montagna della famiglia a Folgaria. Il medico legale incaricato dalla Procura berica ora dovrà stabilire le cause  del decesso: forse potrebbe essere stata soffocata. Una prima conclusione il perito, però, l'ha tratta: non siamo di fronte ad un caso di suicidio, il corpo non lo scheletro non presenta segni di fratture, inevitabili se il soggetto si fosse gettato dal ponte, ed è stato adagiato in quel punto. Per il resto, bisognerà attendere il confronto tra i profili genetici.