Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Match equilibrato, il break decisivo nell'ultimo quarto

BENETTON, IRPINIA FATALE

Treviso sconfitta 83-75 nella trasferta di Avellino


AVELLINO - Le trasferte in Campania si confermano indigeste per la Benetton basket. Dopo Caserta, all'esordio in campionato, Treviso cade 83-75 anche ad Avellino, nell'anticipo della terza giornata di Serie A. La sconfitta, la seconda in tre gare, appunto, matura nell'ultimo quarto, dopo un match intenso ed equilibrato, giocato punto a punto fino a quel momento. In avvio di ultima frazione, però, la Benetton perde lucidità in attacco e insiste troppo a muoversi per linee esterne, dimenticando di servire sotto canestro un Jeff Adrien fino ad allora molto positivo: per lui alla fine 15 punti, 13 rimbalzi e 2 stoppate. Avellino, guidata dall'ex Frank Vitucci, scava il break decisivo grazie tiro dalla lunga (44% complessivo) e al suo trio di mori, Taquan Dean (26 punti), Linton Johnson (16, più 14 rimbalzi) e Ron Slay (15). I due liberi di Dean per un antisportivo fischiato a Moldoveanu, con 6' 28” da giocare sul cronometro, siglano il meno 9 per la squadra di Djordjevic. Poi è ancora il fallo più tecnico con cui Adrien macchia la sua serata da doppia – doppia a chiudere definitivamente la contesa: Avellino segna 3 liberi su 4 e va 81-67 a due minuti dalla sirena. Per Treviso, oltre al già citato Adrien, in spolvero Scalabrine: 18 punti con 6/7 da 2 e 2/3 da 3. In doppia cifra pure Bulleri (11) e Mekel (10). Impalpabile, invece, Moore: 2 punti in 24 minuti e 1/6 dal campo. Ora la Benetton attende che si completi il quadro della giornata: i biancoverdi rischiano di trovarsi già indietro in classifica, tanto più che la settimana prossima dovranno osservare il turno di riposo. Poi, il 6 novembre, al Palaverde arriva Cantù.