Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Match equilibrato, il break decisivo nell'ultimo quarto

BENETTON, IRPINIA FATALE

Treviso sconfitta 83-75 nella trasferta di Avellino


AVELLINO - Le trasferte in Campania si confermano indigeste per la Benetton basket. Dopo Caserta, all'esordio in campionato, Treviso cade 83-75 anche ad Avellino, nell'anticipo della terza giornata di Serie A. La sconfitta, la seconda in tre gare, appunto, matura nell'ultimo quarto, dopo un match intenso ed equilibrato, giocato punto a punto fino a quel momento. In avvio di ultima frazione, però, la Benetton perde lucidità in attacco e insiste troppo a muoversi per linee esterne, dimenticando di servire sotto canestro un Jeff Adrien fino ad allora molto positivo: per lui alla fine 15 punti, 13 rimbalzi e 2 stoppate. Avellino, guidata dall'ex Frank Vitucci, scava il break decisivo grazie tiro dalla lunga (44% complessivo) e al suo trio di mori, Taquan Dean (26 punti), Linton Johnson (16, più 14 rimbalzi) e Ron Slay (15). I due liberi di Dean per un antisportivo fischiato a Moldoveanu, con 6' 28” da giocare sul cronometro, siglano il meno 9 per la squadra di Djordjevic. Poi è ancora il fallo più tecnico con cui Adrien macchia la sua serata da doppia – doppia a chiudere definitivamente la contesa: Avellino segna 3 liberi su 4 e va 81-67 a due minuti dalla sirena. Per Treviso, oltre al già citato Adrien, in spolvero Scalabrine: 18 punti con 6/7 da 2 e 2/3 da 3. In doppia cifra pure Bulleri (11) e Mekel (10). Impalpabile, invece, Moore: 2 punti in 24 minuti e 1/6 dal campo. Ora la Benetton attende che si completi il quadro della giornata: i biancoverdi rischiano di trovarsi già indietro in classifica, tanto più che la settimana prossima dovranno osservare il turno di riposo. Poi, il 6 novembre, al Palaverde arriva Cantù.