Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La richiesta dell'accusa per l'assassino di Federica Squarise

CHIESTI 30 ANNI PER IL "GORDO"

Il 30 giugno 2008 violentò e uccise la padovana a Lloret de Mar


Ha preso il via all'Audiencia di Girona, in Catalogna, il processo a carico di Santiago Victor Diaz Silva, il 30enne uruguayano soprannominato “El Gordo” e accusato di aver violentato e ucciso la turista padovana Federica Squarise, 28 anni, il 30 giugno del 2008 a Lloret de Mar (Girona). Per l'imputato, reo confesso dell'omicidio, la pubblica accusa e la parte civile hanno chiesto una condanna a 30 anni di carcere per violenza sessuale aggravata e omicidio, e una richiesta di danni da liquidare ai genitori di Federica Squarise di 200.000 euro. Una reazione «gravissima e ripugnante», secondo l'accusa, quella che portò l'uruguayano «senza lavoro, famiglia o fissa dimora e senza permesso di soggiorno», a stuprare Federica, che l'aveva rifiutato, e a ucciderla, quando la giovane minacciò di denunciarlo. Nelle memorie presentate alla Corte, l'accusa ha provato che la ragazza, giunta a Barcellona con un'amica due giorni prima della morte per passare le vacanze in Costa Brava, conobbe Santiago Victor Diaz Silva durante una festa in un bar di Lloret. Il delitto e la violenza si consumarono dopo le 3.45, quando la ragazza decise di tornare in albergo. Alterata dall'alcol, non riuscì a respingere il 30enne che l'aveva inseguita proprio con l'intento di avere con lei un rapporto sessuale. Di fronte al rifiuto di lei, el Gordo prima la violentò e poi le infilò un indumento in bocca che la fece morire per asfissia. Il corpo di Federica venne ritrovato una settimana dopo l'aggressione in una zona isolata della spiaggia di Lloret de Mar dove, secondo l'accusa, l'uruguayano lo trascinò, coprendolo di rami secchi perché non fosse scoperto. Diversa la tesi della difesa del giovane che invoca attenuanti circa l'incapacità temporanea di intendere dovuta al consumo di alcol e droga, e chiede soli 5 anni di carcere per omicidio.