Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Il giovane frequenta un istituto della zona, la serra sotto sequestrata

SERRA DI MARIJUANA IN GARAGE

Studente coneglianese ai domiciliari dopo il blitz dei carabinieri


CONEGLIANO - (nc) In garage aveva allestito un serra per la coltivazione di marijuana con tanto di lampade, timer, impianto di irrigazione e ventilazione oltre ad un apposito essiccatoio. Ad ingegnarsi in questo modo uno studente 19enne di conegliano: il giovane che frequenta una scuola superiore della città è stato arrestato dai carabinieri per coltivazione e produzione di sostanze stupefacenti ed ora è ai domiciliari. La madre operaia che vive con lui ha negato ai militari di conoscere quella strana passione per la coltivazione del figlio: una tesi difficile da sostenere visto il forte odore che la piantagione emanava. A mettere sulla pista giusta i carabinieri sono state le segnalazioni di alcuni genitori che avevano notato dei strani viavai dall'abitazione del ragazzo che non ha precedenti penali e neppure risulta tra gli assuntori. Semplicemente, ipotizzano gli investigatori, il ragazzo voleva rifornire altri studenti di droga in un periodo, quello autunnale, in cui calano i “rifornimenti” ed aumenta la domanda. La tentazione di fare soldi facilmente lo ha tradito e nel pomeriggio di mercoledì i militari lo hanno arrestato, sequestrando la sua serra casalinga.

Galleria fotograficaGalleria fotografica