Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In decine nei vagoni, stipati come sardine

RITARDI, PENDOLARI IN RIVOLTA

A bordo anche l'assessore regionale Renato Chisso


TREVISO - Per un guasto tecnico, ieri è arrivato e partito da Treviso con quasi un quarto d’ora di ritardo sul previsto orario delle 7,14, affollato all’inverosimile con viaggiatori in piedi stretti come sardine, il treno regionale 11007 in arrivo da Conegliano per Venezia. A bordo e in piedi come tanti, tra i pendolari che tutti i giorni affollano il convoglio, c’erano anche l’assessore alle politiche della mobilità del Veneto Renato Chisso e la responsabile della Direzione regionale di Trenitalia ing. Maria Giaconìa, in sopralluogo per verificare, come già fatto su altre linee, se e quanto le ripetute lamentele degli utenti sui disservizi corrispondano al vero. “Non c’è dubbio – ha commentato Chisso – che la realtà che abbiamo constatato questa mattina riscontra i disagi segnalati: su questo treno in particolare, ma anche sui successivi”. “Quanto visto– ha aggiunto Chisso – andrà subito portato al tavolo tecnico che ha iniziato a studiare il nuovo orario per giungere ad sistema di treni cadenzati rispondente ai flussi di mobilità. Contiamo molto su questo lavoro, rispetto al quale a primavera si aggiungerà anche l’arrivo dei nuovi convogli regionali, con la possibilità di aumentare la capienza nei momenti di punta rispetto a treni attuali che hanno un numero di posti più ridotto”.

Galleria fotograficaGalleria fotografica