Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Al Golf Porto Santo di Madeira, il successo è andato all'Austria

ITALIA SECONDA NELL'EMGJ

Piazzamento d'onore per la nazionale giornalisti nei campionati europei


Golf Porto Santo, Arcipelago di Madeira (Portogallo). (pp) Progettato e curato nei minimi particolari dal grande campione di golf Severiano Ballesteros, è attivo dal 2004. Il campo esprime l’orgoglio del suo insistere nella graduatoria dei “Top 100” tra i migliori campi d’Europa (6.600), valutata dagli specialisti del "Golf World" magazine. Porto Santo, un’isola lontana dal grande circuito golfistico europeo. Impegnativa da raggiungere, ma di rara bellezza, ha fatto da cornice all’ entusiasmante Master che ha visto la squadra italiana capitanata da Paolo Emilio Pacciani (Gazzetta di Parma), ed in fila Stefano Balducci (Federcalcio), Dario Bartolini (Zero Production), Marco Dal Fior (Corriere della sera - presidente AIGG), Renato D'Argenio (Messaggero Veneto), Beatrice D'Ascenzi (Freelance), Giulio Lapasini (Freelance), Roberto Roversi (Il Gazzettino), Benito Russo (Freelance) e Prisca Taruffi (RAI). Oggetto, quest’ultima della felice ed efficace scelta dello sponsor, di farle indossare gli abiti tecnici Erreà.

Il primo giro non è stato particolarmente fortunato per i nostri, ed infatti si è concluso con 22 punti di distacco dagli Austriaci, risultati poi la squadra vincitrice del Master. Nella seconda giornata, però, la squadra italiana è risalita con forte recupero (15 punti). Ha dovuto tuttavia arrendersi ai colleghi austriaci , che riuscivano a mantenere la testa ed accontentarsi di un meritatissimo secondo posto con un piccolo margine dai vincitori, realizzando il miglior punteggio della giornata (241 punti). E’ riuscita inoltre a ben figurare per le eccellenti prestazioni personali: La mitica Prisca Taruffi (miglior punteggio lordo), Renato D’Argenio (nel par 3 della buca 5 ha esultato con una “hole in one” sui 137 metri), ed il grande Dario Bartolini (vincitore del Campionato nazionale AIGG 2011), miglior punteggio netto individuale di 36 punti.

La classifica finale: Austria 459, Italia 452, Germania 435, Portogallo 405, Svezia 403, Francia 351, Spagna 339, Olanda 336. "Da campioni uscenti - conclude Paolo Pilla - abbiamo ceduto lo scettro all’Austria, ma portiamo a casa la conferma di restare ai vertici dell’EMGJ.


Galleria fotograficaGalleria fotografica