Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 48enne di Visnà di Vazzola domani sarà di fronte alla Corte d'Assise

OMICIDIO ELISEO DAVID: AL VIA IL PROCESSO CONTRO GENNARO GEREMIA

Contro di lui la chiamata in correità del reoconfesso Ivan Marin


TREVISO – (gp) Al via il procedimento penale a carico di Gennaro Geremia, il 48enne di Visnà di Vazzola imputato di omicidio volontario per la morte di Eliseo David, il pensionato di 72 anni narcotizzato e soffocato nella sua casa di via delle Acacie a Campolongo di Conegliano la notte tra il 15 e il 16 settembre 2010. In attesa della sentenza nei confronti della moglie della vittima, la 61enne Laura De Nardo ribattezzata la “mantide”, e del reoconfesso autore dell'omicidio Ivan Marin, 37enne di Vazzola che potrebbe addirittura uscire dal carcere prima che la condanna passi in giudicato, davanti alla Corte d'Assise del tribunale di Treviso comparirà domani mattina colui che è considerato dagli inquirenti (così come sostenuto da Marin) il secondo autore materiale del delitto. Seduti sul banco dei testimoni, sfileranno gli agenti della Squadra Mobile di Treviso che hanno condotto le indagini i quali avranno il compito di delineare i contorni dell'omicidio. A carico di Gennaro Geremia, difeso dagli avvocati Fabio Crea e Giuseppe Gulli, al momento risulterebbe soltanto la chiamata in correità espressa da Ivan Marin nel corso della sua piena confessione e collaborazione con la giustizia.  



Galleria fotograficaGalleria fotografica