Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il 48enne di Visną di Vazzola domani sarą di fronte alla Corte d'Assise

OMICIDIO ELISEO DAVID: AL VIA IL PROCESSO CONTRO GENNARO GEREMIA

Contro di lui la chiamata in correitą del reoconfesso Ivan Marin


TREVISO – (gp) Al via il procedimento penale a carico di Gennaro Geremia, il 48enne di Visnà di Vazzola imputato di omicidio volontario per la morte di Eliseo David, il pensionato di 72 anni narcotizzato e soffocato nella sua casa di via delle Acacie a Campolongo di Conegliano la notte tra il 15 e il 16 settembre 2010. In attesa della sentenza nei confronti della moglie della vittima, la 61enne Laura De Nardo ribattezzata la “mantide”, e del reoconfesso autore dell'omicidio Ivan Marin, 37enne di Vazzola che potrebbe addirittura uscire dal carcere prima che la condanna passi in giudicato, davanti alla Corte d'Assise del tribunale di Treviso comparirà domani mattina colui che è considerato dagli inquirenti (così come sostenuto da Marin) il secondo autore materiale del delitto. Seduti sul banco dei testimoni, sfileranno gli agenti della Squadra Mobile di Treviso che hanno condotto le indagini i quali avranno il compito di delineare i contorni dell'omicidio. A carico di Gennaro Geremia, difeso dagli avvocati Fabio Crea e Giuseppe Gulli, al momento risulterebbe soltanto la chiamata in correità espressa da Ivan Marin nel corso della sua piena confessione e collaborazione con la giustizia.  



Galleria fotograficaGalleria fotografica