Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Un solo mortale nel 2009: settori critici edilizia e meccanica

ARTIGIANATO, PICCOLE AZIENDE PIÙ SICURE

In dieci anni infortuni sul lavoro più che dimezzati


TREVISO - In dieci anni gli infortuni nelle aziende artigiane della Marca si sono più che dimezzati. Lo rivela un dossier curato dal Cobis, l'ente per la sicurezza nell'artigiano partecipato da associazioni imprenditoriali e sindacati. Nel 2009, ultimo anno di cui sono disponibili i dati, nelle piccole imprese trevigiane si sono verificati 2.688 "incidenti": erano 5.729 nel 2000. Ancora più netta la riduzione degli eventi con conseguenze letali: dai 15 casi di undici anni fa, si è passati ad un unica vittima nel 2009. Al settore artigiano è riferibile quasi il 16% di tutti i sinistri professionali avvenuti in provincia, contro poco meno del 30% nell'industria e nel lavoro domestico o interinale. I settori a più alto rischio, nonostante anch'essi in calo rispetto al passato, restano l'edilizia e la metalmeccanica (le due categorie rappresentano più della metà degli infortuni complessivi) seguiti da impiantistica e legno - arredo (con un 11% a testa). Il calo complessivo è, in parte, legato alla diminuzione di attività, conseguenza della crisi di questi ultimi anni. Ma anche ad altri fattori. Ci si fa male, soprattutto, usando materiali, sostanze o radiazioni, oltre che per cause collegate all'ambiente stesso di lavoro. E se oltre la metà degli infortunati sono dipendenti, non sono esenti neppure i titolari: anzi sono in aumento proprio gli incidenti che coinvolgono i lavoratori autonomi. A proposito di sicurezza, Confartigianato della Marca, Cobis  e Inail, lanciano la seconda edizione della campagna di formazione per gli autotrasportatori.

Ai nostri microfoni Antonio Salvati, direttore provinciale dell'Inail, e Stefano Garibbo, dirigente della  Confartigianato della Marca.