Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/246: DAL 2019 IN VIGORE LE NUOVE REGOLE DI GIOCO

Le norme ridotte a 24: ecco le principali novità


TREVISO - Erano trentaquattro le Regole del Golf; erano tante, e soprattutto abbastanza complicate da ricordare, per il neofita che le doveva capire, memorizzare, e poi correttamente applicare.Dal 1° gennaio 2019 sarà in uso una versione rivisitata, principalmente finalizzata ad una...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Castelfranco, clienti di "alto profilo", indaga la squadra mobile

DALLO SPACCIATORE A COMPRARE COCAINA PRIMA DI ARBITRARE LA PARTITA

Anche un fischietto tra i clienti di uno spacciatore dominicano


CASTELFRANCO - (nc) Tra i clienti, tutti di "alto livello", di uno spacciatore di cocaina arrestato dalla squadra mobile di Treviso, il 28enne dominicano Steven Alexander Brito Morel, c'era anche un noto arbitro di basket di Castelfranco. L'uomo, professionista di circa 43 anni, si stava recando lo scorso 11 novembre ad arbitrare una partita ma prima era andato a rifornirsi di polvere bianca dal pusher. Controllato dagli agenti della squadra mobile di Treviso l'arbitro è stato pizzicato con una dose di cocaina e due confezioni di hashish: riferirà in seguito agli agenti di essere un cliente abituale del dominicano con ben undici acquisti di droga effettuati negli ultimi tre mesi. Ad essere fatale al caraibico finito in carcere è stata però una cessione ad una magrebina 38enne: l'uomo, sorpreso dalla polizia, è stato arrestato. In casa rinvenuti 35 grammi di cocaina, occultati all'interno di una scatola di biscotti. Già tempo fa il 28enne era finito in carcere: aveva ingerito degli ovuli di droga ed era stato costretto a recarsi all'ospedale di Valdagno. In pancia aveva complessivamente 380 grammi di polvere bianca. A Castelfranco il suo giro di clienti era ampio e comprendeva soprattutto clienti danarosi che incontrava in centro, nei negozi o nei bar durante l'aperitivo serale.