Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Lorenzo Bristot, 47enne di Francenigo, era andato a funghi senza più tornare

RITROVATO NEL LIVENZA DOPO VENTI GIORNI DALLA SCOMPARSA

Il corpo notato dal cognato, non lontano da dove partirono le ricerche


PORDENONE - Il corpo di Lorenzo Brisot, il 47enne di Francenigo scomparso il 5 novembre scorso, è stato trovato ieri pomeriggio nel fiume Livenza a San Giovanni di Sacile (Pordenone). L'uomo era andato in cerca di funghi in una zona poco distante dal luogo dove è stato trovato il suo cadavere.
 A trovarlo è stato il cognato che dal momento della scomparsa non si era dato pace e non aveva mai smesso di cercarlo. Tornando per l'ennesima volta sul posto, l'uomo ha notato un corpo affiorare dalle acque del fiume e ha chiamato i vigili del fuoco che hanno recuperato il cadavere.

Brisot potrebbe essere stato colto da un malore proprio mentre cercava funghi o potrebbe essere scivolato nel fiume e non riuscendo più a raggiungere la riva. Lì vicino venne trovata una borsa contenente funghi, rimasta impigliata nel ramo di un albero. Per molti giorni dopo la scomparsa, squadre dei sommozzatori dei vigili del fuoco e personale della Protezione civile avevano scandagliato il fiume e battuto l'area, senza esito. A chiarire le cause del decesso ci penserà l'autopsia che verrà effettuata nei prossimi giorni.