Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'azienda: "I dispositivi rubati sono inutilizzabili"

CONCESSIONARIE "CARRARO" DEPREDATE DAI LADRI DI RICAMBI

Tre furti nelle filiali di Nervesa, Susegana e Castelfranco


TREVISO - Specchietti, airbag ma anche computer di bordo delle Mercedes: questa la refurtiva che una banda ha trafugato nei giorni scorsi nelle filiali della concessionaria “Carraro” di Nervesa della Battaglia, Susegana e Castelfranco dove stamani è stato scoperto l'ultimo raid notturno. Qui ignoti hanno svaligiato cinque auto di alta gamma, rompendo il finestrino posteriore. Nella notte tra giovedì e venerdì i malviventi avevano razziato, a Nervesa, ben undici tra auto e van. Altre due vetture erano state danneggiate a Susegana nella notte tra venerdì e sabato. Sui furti indagano i carabinieri che hanno già acquisito i filmati delle telecamere a circuito chiuso delle concessionarie: il sistema di videosorveglianza avrebbe filmato, anche in volto, i responsabili. “Sappiamo che anche in aree limitrofe i furti di ricambi preziosi seguono un metodo ormai collaudato, ma questi tre furti in sequenza rappresentano un attacco senza precedenti per le nostre concessionarie“, fa sapere la Carraro spa che aggiunge: “I dispositivi rubati sono inutilizzabili e speriamo che questo possa indurre i ladri a desistere. Inoltre, confidiamo nel lavoro delle forze dell'ordine alle quali abbiamo consegnato le registrazioni delle nostre telecamere. Precisiamo anche che questi episodi non hanno avuto e non avranno nessuna conseguenza sulla normale attività delle nostre sedi”.