Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Seminario di Formazione Unindustria sul modello orientale

LE IMPRESE TREVIGIANE "COPIANO" LA CINA

Gli esperti: "Serve capacità di adattarsi ai piccoli mutamenti"


TREVISO - (mz) Le imprese trevigiane guardano alla Cina. Non solo come opportunità di business, ma anche come modello imprenditoriale da cui trarre alcuni utili insegnamenti. Per questo Formazione Unindustria ha organizzato il seminario “Una farfalla darà il segnale. Come l'impresa attenta alle trasformazioni silenziose sconfiggerà la crisi: l'esempio Cina”. Dopo gli approfondimenti con alcuni alti funzionari della Nato, con in testa l'ammiraglio Giampaolo Di Paola, oggi ministro della Difesa, e con il rugbista neozelandese Jonah Lomu, la divisione formativa dell'associazione degli industriali ha chiamato a far lezione agli imprenditori trevigiani alcuni esperti del mercato del Dragone. Al centro del dibattito un confronto tra diverse visioni,, in particolare la capacità orientale di cogliere le piccole trasformazioni e adeguarsi contro i miglioramenti provocati da eventi traumatici, tipici dell'Occidente. I prodotti occidentali, però, possono sfondare sul mercato cinese. Per avere successo su un mercato così vasto e complesso, come quello con gli occhi a mandorla, però, occorre appoggiarsi a validi soci locali. François Julien, filosofo e sinologo, Judy Leissner, imprenditrice cino-americana, primo produttore di vino della Repubblica popolare, e Flavio Sgambaro, vicepresidente di Unindustria Treviso.