Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Oltre 1.700 soci all'assemblea della bcc di Vedelago

I SOCI DEL CREDITO TREVIGIANO BENEDICONO L'AUMENTO DI CAPITALE

Sì all'unanimità a tutte le proposte: prima volta in cent'anni


VEDELAGO - (mz) Anche i soci di Credito Trevigiano benedicono l'aumento di capitale: l'assemblea della banca di credito ha dato il via libera alla decisione dell'istituto di rafforzare il proprio patrimonio con un'offerta pubblica di nuove azioni. Un'operazione che, secondo le stime, dovrebbe portare nuove risorse per circa 10 milioni di euro. L'interesse per l'iniziativa è dimostrato dalla presenza di 1.710 soci: tutti d'accordo, peraltro, nell'approvare all'unanimità le varie proposte del consiglio di amministrazione. All'ordine del giorno, infatti, c'erano anche alcune modifiche allo statuto. E' la prima volta, nell'ultracentenaria storia della banca di Vedelago, che si registra un simile consenso. Il presidente Nicola Di Santo ha colto l'occasione anche per manifestare la preoccupazione per la progettata realizzazione di un polo agro-industriale, con un grande macello ed una cartiera, a Barcon di Vedelago: ”La parola di merito venga data ai cittadini, che non possono sottomettersi alla sola volontà politica”, ha ribadito Di Santo. Nel corso dell’assemblea è stata inoltre presentata la “banca mobile” prodotto innovativo rivolto soprattutto ai giovani ed altre iniziative di risparmio riservate ai soci.