Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Biancoverdi secondi nel girone, in corsa per la qualificazione

BENETTON SCHIANTA ZAGABRIA E TORNA A SORRIDERE IN EUROPA

In Eurocup, vittoria 82-68 sui croati del Cedevita


TREVISO - Una vittoria per rilanciarsi in Europa. La Benetton dimentica le ambascie del campionato e impartisce una severa lezione al Cedevita Zagabria nella quarta giornata dalla prima fase di Eurocup: 82-68, bissando, anzi, incrementando il successo di sette giorni fa al supplementare in Croazia. Treviso rilancia le sue chance di qualificazione, salendo a due e due perse nella classifica del gruppo G, alle spalle dello Spartak San Pietroburgo. I russi sono a punteggio pieno (4-0) dopo aver liquidato 72-60 il Bayern Monaco. Protagonisti in biancoverde Gentile e Bulleri: la guardia ventenne piazza 17 punti, con 3/4 dalla lunga, il miglior Bullo della stagione ne timbra 15, con mira quasi perfetta: 3/3 da due e 4/5 da tre. Unico neo per Djordjevic: il modesto 61% ai liberi dei suoi. Che la Benetton sia carica si capisce subito: 10-2 con 7 punti di Gentile e una bomba di Moore dopo 2' 25', mentre graffia anche la difesa. Le due triple in successione di Moldoveanu e Gentile sigillano il break (22-4) , per poi chiudere la prima frazione con il massimo vantaggio sul 26-7. Nel secondo quarto il meccanismo, però, si inceppa: la Benetton non segna per oltre quattro minuti contro la zona dei croati, che, dal canto loro, piazzano un parziale di 10-0. Treviso si riprende, nonostante qualche fiammata di Draper, l'uomo di maggior classe del Cedevita, e riesce a mantenere il vantaggio in doppia cifra, complice anche all'”omaggio” di tre liberi per un fallo a tempo scaduto. Moore ringrazia a fa tre su tre, per chiudere il parziale sul 39-27.

Treviso fatica contro la difesa schierata, concedendo invece qualche conclusione da sotto per Bagaric e Bilan: nel terzo quarto, il Cedevita si riavvicina 47-39. E' duello tra Draper e Moore: la gara entra nel vivo, con Zagabria che ritrova la mira dall'arco di Warren, per il 51-44 a 3' 48'' da giocare. Come a Zagabria, è ancora una volta Bilan a causare i maggiori grattacapi alla difesa biancoverde. Treviso fatica a rimbalzo, e così non riesce neppure ad innescare il contropiede. Ma con 5 punti consecutivi di Becirovic e due triple più un del Bullo, prove di allungo decisivo, 74-56, a poco più di 5 minuti dalla fine. Intermezzo imprevisto: dopo il black-out, stavolta è il tabellone luminoso del Palaverde a fare le bizze, costringendo a due stop. La Benetton non si fa distrarre, Gentile e Moore colpiscono dall'arco per il colpo di grazia ad ogni speranza di rimonta croata: 80-64 a 1' 14” dalla sirena finale. Per l'americano (17 punti, 4/6 da 2, 2/3 da 3e 3/3 ai liberi) è un saluto di classe al Palaverde: valigie già pronte, destinazione Boston. Applausi dagli spalti anche per Gentile e capitan Bulleri. In attesa di Roma, sabato sera, e delle mosse di mercato per rimpiazzare i partenti, in Eurocup Treviso ritrova il sorriso.

 

Parziali: 26-7, 39-27, 61-51, 82-68