Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Cgil: "Ancora troppo forti il pregiudizio e l'ignoranza"

UN GAY SEGRETARIO DEL CARROCCIO? MAI

Dichiarazioni choc del sindaco di Treviso, Gianpaolo Gobbo


TREVISO - "Premesso che le porte della Lega sono totalmente aperte ai militanti gay e che non abbiamo nulla contro di loro, ritengo che il segretario generale del partito non possa mai essere un gay, per la caratteristica storica di virilita' che caratterizza il nostro movimento". Lo ha detto a KlausCondicio, sito di informazione on line, il sindaco di Trevisto e segretario veneto della Lega Giancarlo Gobbo, rispondendo alla domanda di Klaus Davi. "Un gay come Nichi Vendola potrebbe mai fare il segretario della Lega?". "Non avremo mai un segretario gay - ha spiegato Gobbo - anche perche' l'uscita di Bossi e' lontanissima, anzi non la vedo proprio" e aggiunge: "La Lega e' sempre stata aperta a militanti omosex dai tempi di Los Padanos, una formazione gay che ha partecipato alle votazioni per la Padania che abbiamo fatto anni fa. Io credo che comunque un segretario gay, per la caratteristica storica di virilita' che caratterizza il partito, non potra' mai esserci. Al di la' di questo, non ho niente contro chi ha questi sentimenti, anche se credo che non si possa a tutti i costi condizionare pur di farsi vedere, l'esasperazione non porta mai bene". Sollecitato dal conduttore Gobbo ha detto che un segretario gay sarebbe contro la storia della Lega. E alla domanda: "Ritiene improbabile che un Nichi Vendola leghista possa fare il segretario?" Gobbo ha detto: "Si', lo ritengo improbabile".

Cgil, la reazione di Mara Siclari, responsabile ufficio nuovi diritti. “In relazione alle dichiarazioni di Giancarlo Gobbo secondo cui mai la Lega nord potrebbe avere un segretario gay, pur potendo contare persone omosessuali tra le fila dei propri iscritti, viene da chiedersi in quale parte del corpo la Lega ritiene risiedano le facoltà per poter dirigere il partito -ha dichiarato Mara Siclari- In ogni caso ci è parso di capire che non vi sono pregiudiziali nei confronti di un eventuale segretario/a transessuale. Il mio vero rammarico deriva dalla consapevolezza che nella provincia in cui vivo sono ancora troppo forti il pregiudizio e l’ignoranza. Avevamo sperato che le rivoluzioni culturali degli ultimi anni e le lotte rivendicative del mondo gay, lesbico e trans potessero accrescere il rispetto della persona a prescindere dall’orientamento sessuale e dall’identità di genere. Evidentemente nella nostra regione ci eravamo illusi. Per il futuro consiglierei alla Lega di scegliersi dei rappresentanti che prima di parlare colleghino il cervello bypassando la loro virilità”.