Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'operaio 52enne era rimasto ustionato alla "Dalcos" di Castelfranco Veneto

DISPOSTA L'AUTOPSIA SUL CORPO DI TIZIANO BONALDO

L'esame dovrà stabilire cause del decesso ed eventuali errori medici


TREVISO – (gp) La Procura di Treviso ha disposto l'autopsia sul corpo di Tiziano Bonaldo, il 52enne deceduto dopo un mese di agonia in seguito a un incidente sul lavoro avvenuto lo scorso 2 novembre all'interno della ditta “Dalcos” di via Fusina a Castelfranco Veneto. L'incarico verrà conferito entro mercoledì all'anatomopatologo Alberto Furlanetto il quale avrà il compito di chiarire le cause del decesso del 52enne e stabilire se ci siano o meno responsabilità dei medici del reparto Grandi Ustionati dell'ospedale di Verona che lo avevano dimesso qualche giorno prima. La morte è infatti sopraggiunta mercoledì scorso quando l'operaio si trovava in casa. Al momento gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi. Tiziano Bonaldo, sposato ma senza figli, era stato investito da una fiammata che lo aveva ustionato in maniera grave alle braccia, alle mani e al collo. Sembrava fuori pericolo tanto che i sanitari, dopo diverse settimane di cure, avevano deciso di rimandarlo a casa. La Procura ha quindi intenzione di capire se questa decisione sia stata in qualche modo responsabile della morte e se, di conseguenza, il 52enne potesse essere salvato.