Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Sentenza choc: dai 25 anni del primo grado i tre giostrai passano a 13

BELVE DI MUSANO: LA CORTE D'APPELLO DIMEZZA LE CONDANNE

Tolta agli imputati l'aggravante della violenza sessuale di gruppo


VENEZIA – (gp) Sentenza choc per le Belve di Musano: la Corte d'Appello di Venezia ha infatti dimezzato le pene per i tre giostrai che hanno seviziato un disabile psichico nel novembre del 2008 in un garage di Musano di Trevignano. Dopo la sentenza di primo grado che aveva visto i giudici del collegio del tribunale di Treviso aumentare le condanne rispetto alle richieste del pubblico ministero Valeria Sanzari, i giudici veneziani hanno ribaltato la sentenza. Manolo Innocenti, 33enne di Postioma di Paese, è passato dai 9 anni del primo grado di giudizio ai 5 dell'appello, Gesuè Innocenti, 30enne di Trevignano, dagli 8 anni e 6 mesi ai 4 anni e 4 mesi, e Devis Derlesi, 26enne di Trevignano, dai 7 anni e 6 mesi ai 3 anni e 8 mesi. La quantificazione delle condanne deriva dal fatto che la Corte d'Appello di Venezia, ridimensionando il quadro accusatorio, ha cancellato l'aggravante della violenza sessuale di gruppo, rimodulato quella di violenza privata e confermato l'assoluzione per il reato di lesioni. “La sentenza – ha commentato l'avvocato Riccardo Benvegnù – mi pare equilibrata e basata sugli elementi di prova emersi dall'inchiesta e dal confronto in aula tra accusa e difesa”. Una parte importante per lo sconto di pena l'ha giocata il risarcimento di 35 mila euro versato dagli imputati alla vittima delle sevizie.