Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/177: I GIORNALISTI GOLFISTI SONO SALITI IN MONTAGNA

Ad Asiago, Petersberg e St. Vigil l'"Alps tour" dell'Aigg


TREVISO - Per il secondo anno consecutivo, con l’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti ci siamo concessi un trio di gare di montagna su mete belle e impegnative, in Veneto e in Alto Adige: il Golf Asiago nell’altipiano dei Sette Comuni, il Petersberg a Monte San Pietro - Nova...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/176: IN PORTOGALLO IL CAMPIONATO EUROPEO DI GOLF PARALIMPICO

Tra i protagonisti azzurri anche Pietro Andrini di Ca' della Nave


QUINTA DO LAGO - È talvolta impressionante pensare a dove può arrivare l’essere umano con la propria volontà. Persone portatrici di gravissimi handicap, come la cecità, che riescono a praticare determinate discipline sportive, financo lo sci. In questo caso...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/175: PARLA INGLESE L'OPEN DE FRANCE

Tommy Fleetwood vince l'evento Rolex Series di Parigi


PARIGI - È partito il giorno 29 giugno a Guyancourt, al golf National nei pressi di Parigi, il maggior incontro della stagione golfistica 2017, l’evento Rolex Series del Tour europeo “Race to Dubai”, l’HNA Open de France. È una tappa importante del circuito...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Il progetto promosso da Ulss 9 e Comune di Treviso compie un anno

MYQWERT.IT, IL SOCIAL NETWORK PER I RAGAZZI DELLE MEDIE

La socializzazione su internet diventa sicura


TREVISO - In questo speciale di Veneto Uno Con Voi festeggiamo il primo “compleanno” del progetto QWERT: il social network dedicato esclusivamente ai ragazzi delle scuole medie del Comune, promosso da Ulss 9 e Comune di Treviso, e che vede da oggi la collaborazione di Progetti Educativi per la diffusione del progetto nelle scuole. Proprio perchè si propone ai ragazzini di età preadolescenziale, QWERT è ben diverso dagli altri social media, come Facebook o Twitter. Il suo scopo è quello di implementare il senso di appartenenza culturale e di cittadinanza nei giovanissimi, mantenendo l'aspetto di sicurezza e protezione, che nella rete può venire meno. Un progetto che nasce quindi dalla constatazione che gli studenti delle medie hanno accesso facile e libero a internet. Senza privare loro delle opportunità di socializzazione e conoscenza che scaturiscono dal web, si è voluto però regolare questo ingresso. Anzitutto con la registrazione, che avviene attraverso l'autorizzazione dei genitori e la mediazione della scuola. Sarà l'istituto scolastico, infatti, a presentare all'Ulss 9 la liberatoria cartacea firmata dal genitore; la scuola funge così da garante che l'iscritto rientra nella fascia d'età 11-14.

Altra importante novità è la presenza di un team di esperti, composto da educatori, operatori socio-sanitari e psicologi, col compito di far da supporto e stimolare le conversazioni. E' poi da sottolineare l'aspetto “locale” del social network: la scelta di circoscriverlo al comune di Treviso risponde, da una parte, al carattere sperimentale del progetto, dall'altra permette di far evolvere la socializzazione dal virtuale al reale. Lo dimostra il mercatino di Natale pensato proprio dai ragazzini di QWERT: venerdì 16 dicembre 2011, in piazza Aldo Moro, dalle 14.30 alle 15.30 i ragazzi si ritroveranno per la raccolta oggetti e l'allestimento del mercatino, dalle 15.30 alle 18.30 la vendita al pubblico! Il ricavato sarà devoluto ai senza tetto tramite la Caritas di Treviso.

A presentarci il progetto Qwert sono Francesco Marini, addetto alla comunicazione dell'Ulss 9, Enzo Lattanzio, educatore per il distretto 1 e Alessandra Giraldo per Progetti educativi.

Per maggiori informazioni www.myqwert.it






Galleria fotograficaGalleria fotografica