Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

"Così si risparmia su staff e società collegate"

"ABOLIRE LE PROVINCE": IL PD TREVIGIANO RILANCIA LA BATTAGLIA

Ordine del giorno a sostegno delle misure del governo


TREVISO - Il Pd trevigiano è pronto a presentare in Consiglio provinciale un ordine del giorno sulla necessità di abolire le Province. L'assemblea era stata convocata per votare un documento contro le misure varate dal governo Monti in questo campo, ma la seduta è stata disdetta all'ultimo: “proprio perchè la Lega si è resa conto che su questo punto non avrebbe avuto la maggioranza”, accusano i Democratici. Gli esponenti dell'opposizione procederanno comunque nella battaglia. Eliminando giunte e consigli provinciali, spiegano, si risparmiano non solo i gettoni di presenza, ma soprattutto i costi di staff e segreterie: solo per il presidente Muraro – insistono - lavora una dozzina di persone, i gruppi consiliari hanno a disposizione quattro addetti. In più, verrebbero cancellati anche tutti gli enti collegati e le società controllate, come Ato, bacini, consorzi vari. Nell'idea del Pd, alcune delle funzioni della Provincia dovrebbero passare ad un organismo di coordinamento dei Comuni trevigiani.

Come spiega Floriana Casellato, capogruppo del Pd in consiglio provinciale.