Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

L'allarme a un convegno Cgil: "Potrebbe degenerare"

CAPORALATO: AGENZIE INTERINALI ABUSIVE E FINTI APPALTI

Nel trevigiano non un vero sfruttamento, ma lavoro nero e irregolarità


TREVISO - Nelle Marca non si registrano forme di caporalato vero e proprio, con operai vittime di violenze e minacce. Ciò non significa, tuttavia, che non esistano nel mercato del lavoro forme di illegalità: sono in aumento le agenzie interinali abusive, società di somministrazione di lavoro, ovvero che procurano e gestiscono gli addetti mandati in altre aziende, non iscritte all'apposito albo e, perciò, non soggette a tutti i controlli previsti per legge. Ma si registrano anche casi di pseudo-appalti o di distacchi fittizi di lavoratori da una ditta all'altra. A rilvelarlo, Antonio Bonaduce, funzionario della Direzione provinciale dell'Ispettorato del lavoro, nel corso di un convegno organizzato dalla Cgil. Soprattutto nell'edilzia e nell'agricoltura esiste anche nel Trevigiano una zona nera o grigia, che secondo le istituzioni e i sindacati deve essere tenuta sotto stretta osservazione, per evitare una degenerazione in vero sfruttamento. Tra le vittime più frequenti ci sono gli immigrati: non tanto i clandestini, quanto gli extracomunitari regolari, che avendo perso il lavoro rischiano l'espulsione e sono perciò disposti a tutto. Ai nostri microfoni, Mauro Visentin, segretario della Fillea Cgil e Elena Peruffo, dirigente dell'Ufficio stranieri della Polizia di Treviso.