Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Prima sperimentazione nei sette centri del Montello

DAI TRIBUTI ALL'INFORMATICA: I COMUNI SI METTONO INSIEME

Progetto di Unindustria e università di Padova per aggregare servizi


TREVISO - Nella Marca partono le prime prove tecniche di unione tra comuni. La nuova legge prescrive alle amministrazioni al di sotto dei cinquemila abitanti di accorpare i servizi principali per aumentare l'efficenza e risparmiare sui costi. In provincia sono 32 i Comuni interassati da questo obbligo, compreso Portobuffolè, dove non si raggiungono i mille residenti. Le situazioni più delicate a Morgano, Arcade, Orsago e Segusino, perchè circondati da centri non soggetti all'imposizione normativa. Unindustria Treviso lancia un progetto per sostenere il riordino degli enti locali: con 50mila euro, l'associazione degli industriali sosterrà un studio guidato da Luca Antonini, professore di Diritto costituzionale all'università di Padova, per creare un modello concreto che i Comuni potranno utilizzare per l'aggregazione. Dal processo, trarranno benefici anche le imprese. Ne è convinto Alessandro Vardanega, presidente di Unindustria.

Il progetto, della durata di 14 mesi, verrà sperimentato in sette comuni dell'area montelliana: Montebelluna, Trevignano, Caerano S. Marco, Volpago, Crocetta, Giavera, Nervesa, già uniti da un'intesa programmatica. Ecco i servizi che queste particolari "cavie" potrebbero gestire insieme, secondo il sindaco di Montebelluna, Marzio Favero.