Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Denunciati il possessore della vettura e il titolare di un autonoleggio

VENDITA D'AUTO CON RAGGIRO: IN DUE FINISCONO NEI GUAI

A far scattare le indagini un serbo residente a San stino di Livenza


CORNUDA – (gp) Dall'opportunità di fare un affare comprando a 5 mila euro un'Opel Astra alla necessità di denunciare il venditore per riavere, se possibile, i mille euro che aveva dato come caparra ancora ad agosto. E da quella denuncia, sporta da un cittadino serbo residente a San Stino di Livenza, i carabinieri di Cornuda non solo sono riusciti a risalire al truffatore, un 38enne trevigiano residente a Maser con precedenti per truffa e appropriazione indebita, ma anche a denunciare per simulazione di reato e truffa ai danni di un'assicurazione un altro trevigiano di 63anni, titolare di un autonoleggio. I fatti risalgono appunto allo scorso agosto. Il serbo aveva preso contatti per comprare un'auto versando 1000 euro come caparra. Poi il nulla: il telefono del venditore risultava inesistente e il suo nome fasullo. Dopo 4 mesi ha deciso di informare le forze dell'ordine le quali hanno presto scoperto chi aveva messo in piedi la truffa. Nel corso delle indagini i militari, partendo dal numero di targa dell'Opel Astra, hanno scoperto che risultava rubata. In realtà era stato il titolare dell'autonoleggio di Jesolo a denunciarne il furto per incassare i soldi dell'assicurazione, circa 7 mila euro, invece di intentare una causa contro colui che non l'aveva più riconsegnata. Per entrambi è scattata la denuncia a piede libero, anche se per reati diversi.