Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Interrotta a quattro la serie di sconfitte consecutive

IMPRESA BENETTON: ESPUGNATA 81-80 MILANO

Eroe Becirovic: 23 punti e il canestro decisivo a 6 secondi dalla fine


MILANO - La Benetton compie l'impresa ed espugna il Forum di Assago, sortita finora mai riuscita a nessuno in campionato. Vittoria su Milano per 81 ad 80, per risarcire almeno in parte la sconfitta nel derby con la Reyer di domenica scorsa e, soprattutto, per interrompere la striscia di quattro ko consecutivi. Eroe di giornata, Sani Becirovic: Sani boy segna 23 punti in 22 minuti, con 6 su 10 dal campo e 11 su 13 ai liberi e 30 di valutazione. Ma soprattutto segna in entrata il canestro che vale il sorpasso decisivo a 6 secondi e 51 centesimi dalla fine. Treviso, trascinata oltre che dallo sloveno, da un buon Bulleri (11 punti per il capitano) e da un efficace Ortner (13 più 5 rimbalzi), ha condotto sempre, se si esclude uno sprazzo dell'Emporio Armani fino al 25-21 nel secondo quarto. I biancoverdi, però, non sono mai riusciti ad racimolare un margine superiore a 7 lunghezze e in ogni parziale, dopo un buon avvio, finivano per essere raggiunti dagli avversari. Nel tirato finale di un match molto equilibrato pareva destino dovessero prevalere il roster ben più fornito e la maggior esperienza degli “stilisti”: a 16 secondi dalla sirena l'Armani è a più 3, ma nella giostra del fallo sistematico ha la meglio Treviso. Drew Nicholas, uno dei tanti ex della gara, fa zero su due dalla lunetta, Becirovic ha la freddezza per depositare nella retina in entrata. Gentile sbaglia il tiro della disperazione e i Colori Uniti possono festeggiare. Per la Benetton sottotono il neoacquisto Goree: ancora poco addentro agli schemi, l'americano chiude con 6 punti, il 33% da 2 e 7 rimbalzi in 27 minuti. A Milano non bastano cinque uomini in doppia cifra: Gentile, l'ex più atteso, ne mette 14, ma con 5 su 11 da 2 e 0 su 6 da 3.

Nella giornata in cui cadono tutte le grandi – oltre a Milano, Siena perde a Bologna e Cantù a Montegranaro, Treviso sale a quota 12, al quart'ultimo posto, con 6 vinte e 9 perse.

 

Parziali: 17-19, 41-41, 57-57, 80-81

 

Gli altri risultati della 16esima giornata, penultima di andata:

Bologna – Siena 75-71, Caserta – Biella 90-76, Casale Monferrato – Teramo 60-62, Varese – Avellino 94-78, Roma – Pesaro 73-77, Montegranaro – Cantù 89-73, Venezia – Sassari 91 -71. Riposo: Cremona

 

La classifica: Siena 22; Milano, Bologna 20; Venezia, Cantù, Pesaro 18; Varese, Avellino 16, Caserta, Sassari, Roma 14; Montegranaro, Treviso 12; Cremona, Teramo 10; Casale 8