Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Esito inatteso dell'incidente probatorio: il malvivente non è Ajib Younes

RAPINATA LUNGO IL TERRAGLIO SCAGIONA IL PRESUNTO AGGRESSORE

Il 27enne magrebino era stato arrestato dai carabinieri di Spresiano


TREVISO – (gp) Il 23 settembre dello scorso anno era stato arrestato dai carabinieri di Spresiano perchè ritenuto l'autore di una rapina ai danni di una 78enne avvenuta due giorni prima. Davanti al gip Silvio Maras la vittima di quell'aggressione non ha però riconosciuto il suo carnefice, che fin dal momento dell'arresto si era detto del tutto estraneo alla vicenda e aveva dichiarato di trovarsi da tutt'altra parte quel giorno. Fatto sta che il 27enne marocchino Ajib Younes, residente a Spresiano, dopo aver passato un paio di giorni in galera e diverse settimane agli arresti domiciliari, pare proprio non c'entrare nulla con quei fatti. Difeso dall'avvocato Alessandra Nava, il giovane è stato scagionato dalla 78enne la qual, messa faccia a faccia con il suo presunto aggressore, ha dichiarato che non poteva essere lui perchè l'uomo che l'aveva spinta a terra lungo il Terraglio, all'altezza di via Selvatico, per rubarle una catenina d'oro e procurandole una frattura al perone giudicata guaribile in 30 giorni di prognosi, era più alto e più muscoloso. I militari della stazione di Spresiano erano giunti a stringergli le manette ai polsi in base alla descrizione fatta dalla signora che si ricordava come i denti dell'aggressore fossero molto rovinati. Ajib Younes corrispondeva alla descrizione ma, al termine dell'incidente probatorio, pare proprio a legarlo alla rapina alle prote di Treviso sia soltanto il sorriso.