Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Esito inatteso dell'incidente probatorio: il malvivente non è Ajib Younes

RAPINATA LUNGO IL TERRAGLIO SCAGIONA IL PRESUNTO AGGRESSORE

Il 27enne magrebino era stato arrestato dai carabinieri di Spresiano


TREVISO – (gp) Il 23 settembre dello scorso anno era stato arrestato dai carabinieri di Spresiano perchè ritenuto l'autore di una rapina ai danni di una 78enne avvenuta due giorni prima. Davanti al gip Silvio Maras la vittima di quell'aggressione non ha però riconosciuto il suo carnefice, che fin dal momento dell'arresto si era detto del tutto estraneo alla vicenda e aveva dichiarato di trovarsi da tutt'altra parte quel giorno. Fatto sta che il 27enne marocchino Ajib Younes, residente a Spresiano, dopo aver passato un paio di giorni in galera e diverse settimane agli arresti domiciliari, pare proprio non c'entrare nulla con quei fatti. Difeso dall'avvocato Alessandra Nava, il giovane è stato scagionato dalla 78enne la qual, messa faccia a faccia con il suo presunto aggressore, ha dichiarato che non poteva essere lui perchè l'uomo che l'aveva spinta a terra lungo il Terraglio, all'altezza di via Selvatico, per rubarle una catenina d'oro e procurandole una frattura al perone giudicata guaribile in 30 giorni di prognosi, era più alto e più muscoloso. I militari della stazione di Spresiano erano giunti a stringergli le manette ai polsi in base alla descrizione fatta dalla signora che si ricordava come i denti dell'aggressore fossero molto rovinati. Ajib Younes corrispondeva alla descrizione ma, al termine dell'incidente probatorio, pare proprio a legarlo alla rapina alle prote di Treviso sia soltanto il sorriso.