Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Gara equlibrata, decisivo l'allungo biancoverde nei due minuti finali

BENETTON DOMA CREMONA 68-62: SECONDA VITTORIA CONSECUTIVA

Punti preziosi per i trevigiani in chiave salvezza


TREVISO - La Benetton centra la seconda vittoria consecutiva e soprattutto si impone in una sfida salvezza. La vittoria casalinga per 68-62 sulla Vanoli Braga Cremona, magari, potrà avere una valenza inferiore sul piano tecnico del successo su Milano di mercoledì scorso, ma consente di incamerare punti dal peso specifico ben più rilevante nell'economia globale del campionato: intanto i biancoverdi si portano a quattro lunghezze dalla penultima piazza. Gara poco spettacolare, con il punteggio che stenta a decollare (29-27 a metà gara), ma in compenso molto equilibrata: l'andamento è spesso punto a punto e ogni qualvolta una delle due contendenti prova a confezionare un break, viene presto ripresa, complici anche qualche errore e qualche forzatura di troppo. L'unico vero allungo, però, Treviso, che fino ad oltre mezz'ora di gioco non tira nemmeno un libero, lo piazza quando più serve: negli ultimi due minuti. La squadra di Djordjevic arriva prima al più 8 (66-58) a 36" dalla fine, chiudendo di fatto i giochi, e poi al più 10, massimo vantaggio dell'intera gara, a 23" dalla sirena. Deciviso, ancora una volta Becirovic, con una bomba e i liberi nel finale, per 12 punti totali. Ma protagonista è anche Andrea De Nicolao: il play di Vigodarzere tende ancora ad andare a volte fuori giri in regia, ma mostra mano caldissima: 4 su 8 da oltre l'arco e miglior marcatore dei suoi, con 14 a referto. Con capitan Bulleri in panchina solo per onor di firma a causa di una botta rimediata a Milano, ancora così così Marcus Goree, 9 punti e 6 rimbalzi.  Per Cremona, bene l'americano Lighty, che ai 17 punti aggiunge 7 carambole, Roderick (11) e l'esperto sloveno Milic (10 più 6).

Ora, con un po' più di serenità, la Benetton può pensare all'esordio nelle Last 16 di Eurocup, in programma martedì al Palaverde contro l'Alba Berlino.

 

I parziali: 17-19, 29-27, 49-50, 68-62

 

Le altre gare della 17esima giornata: Bennet Cantù – Canadian Solar Bologna 78-72, Montepaschi Siena – Fabi Shoes Montegranaro, Banco Sardegna Sassari – Otto Caserta, Scavolini Siviglia Pesaro Novipiù Casale Monferrato, Angelico Biella – Emporio Armani Milano, Banca Tercas Teramo- Cimberio Varese, Sidigas Avellino – Umana Venezia. Riposa: Acea Roma.

 

La classifica: Siena 22; Milano, Cantù*, Bologna* 20; Venezia, Pesaro 18; Varese, Avellino 16, Caserta, Sassari, Roma, Treviso* 14; Montegranaro 12; Cremona*, Teramo 10; Casale 8. * una partita in più.