Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La donna, una 29enne trevigiana, lo ha denunciato

PICCHIA LA COMPAGNA, ARRESTATO IMPRENDITORE CASTELLANO

Aggressione in un villaggio turistico in Kenia, in cella Roberto Fulmine


TREVISO - Botte e maltrattamenti continui alla compagna: l'ultima lite, furibonda, risale a Capodanno quando una 29enne venne addirittura morsa al viso e brutalmente picchiata dal marito. I due si trovavano insieme in vacanza, in Kenya e l'autore dell'aggressione, il 38enne imprenditore edile castellano Roberto Fulmine venne arrestato dalla polizia locale. L'uomo, dopo aver pagato la cauzione, uscì dal carcere il 2 di gennaio per fare ritorno in Italia: non poteva immaginare che al suo ritorno in Italia si sarebbero aperte le porte delle patrie galere di casa nostra. Così, domenica, la squadra mobile della Questura di Treviso ha arrestato l'uomo che deve difendersi dalle pesanti accuse di tentato omicidio, maltrattamenti in famiglia e lesioni. Il provvedimento è stato firmato dal gip Umberto Dona' su richiesta del Pm Francesca Torri. La 29enne trevigiana, con cui aveva una relazione cominciata nei primi mesi del 2011, si era dunque decisa a denunciarlo: in seguito alle percosse la donna aveva riportato la frattura di due dita e tumefazioni al viso. Da fonti investigative trapela che già qualche mese fa il 38enne era stato denunciato per aver maltrattato la compagna mentre i due si trovavano in vacanza insieme a Jesolo. L'interrogatorio di garanzia per Roberto Fulmine, ora rinchiuso nel carcere di Santa Bona e difeso dall'avvocato Michele Barzan, si svolgerà nella giornata di mercoledì.