Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

La donna, una 29enne trevigiana, lo ha denunciato

PICCHIA LA COMPAGNA, ARRESTATO IMPRENDITORE CASTELLANO

Aggressione in un villaggio turistico in Kenia, in cella Roberto Fulmine


TREVISO - Botte e maltrattamenti continui alla compagna: l'ultima lite, furibonda, risale a Capodanno quando una 29enne venne addirittura morsa al viso e brutalmente picchiata dal marito. I due si trovavano insieme in vacanza, in Kenya e l'autore dell'aggressione, il 38enne imprenditore edile castellano Roberto Fulmine venne arrestato dalla polizia locale. L'uomo, dopo aver pagato la cauzione, uscì dal carcere il 2 di gennaio per fare ritorno in Italia: non poteva immaginare che al suo ritorno in Italia si sarebbero aperte le porte delle patrie galere di casa nostra. Così, domenica, la squadra mobile della Questura di Treviso ha arrestato l'uomo che deve difendersi dalle pesanti accuse di tentato omicidio, maltrattamenti in famiglia e lesioni. Il provvedimento è stato firmato dal gip Umberto Dona' su richiesta del Pm Francesca Torri. La 29enne trevigiana, con cui aveva una relazione cominciata nei primi mesi del 2011, si era dunque decisa a denunciarlo: in seguito alle percosse la donna aveva riportato la frattura di due dita e tumefazioni al viso. Da fonti investigative trapela che già qualche mese fa il 38enne era stato denunciato per aver maltrattato la compagna mentre i due si trovavano in vacanza insieme a Jesolo. L'interrogatorio di garanzia per Roberto Fulmine, ora rinchiuso nel carcere di Santa Bona e difeso dall'avvocato Michele Barzan, si svolgerà nella giornata di mercoledì.