Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Battaglia durissima al Palaverde: contro Caserta decide un errore di Thomas

ANCORA UN FINALE DI GARA FATALE: LA BENETTON PERDE 71-73

Sconfitta pesante nonostante un grande Sani Becirovic


TREVISO - Brutta sconfitta interna per la Benetton: contro caserta finisce in volata, come all'andata, ed anche stavolta è andata male. A 18" dalla fine Treviso aveva l'ultimo tiro ma non è nemmeno riuscita ad andare alla conclusione, perdendo palla con Thomas. Benetton Basket ancora senza Massimo Bulleri per la prima di ritorno contro l’Otto Caserta. Treviso soffre le rotazioni ridotte e le gare ravvicinate e paga stavolta in un’altra gara decisa nel finale, una costante di questa stagione. La squadra casertana inizia bene la gara con l’ex Charlie Bell e Smith, dall’altra parte la Benetton Basket si appoggia a Goree per segnare dal post basso, ma nonostante De Nicolao brillante e un Viggiano molto aggressivo in attacco, la gara resta in equilibrio con gli ospiti in vantaggio al 10’ per 15-18.

Nel secondo quarto parte ancora bene Caserta, Treviso ha problemi di falli sotto canestro (3 presto a Goree e Moldoveanu) e le iniziative di Smith (9 punti nel quarto) mandano avanti la squadra ospite, nonostante di là ci sia un buon Viggiano (10 all’intervallo). Sul 22-33, + 11 per la Otto, sembra che gli uomini di Sacripanti possano prendere in mano la gara, ma arriva il momento di “Sani Boy”: 10 punti di seguito di Becirovic, uno più bello dell’altro, e si riaprono i giochi 32-33. Si va al riposo lungo sul 34-36 per Caserta.

Nel terzo quarto la Benetton prosegue il suo break con 7 punti di un ritrovato Cuccarolo, che fa la voce grossa sotto canestro, ben imbeccato da Viggiano e Becirovic . Massimo vantaggio per Treviso è +7, 51-44 al 25’ dopo una tripla di De Nicolao che imprime ritmo all’attacco biancoverde. I due giovani, Cuccarolo e De Nicolao con la loro intensità caricano la squadra e il pubblico del Palaverde, sarebbe un buon momento, ma inspiegabilmente si spegne la luce. Ceffarelli, giovane lungo, mette il 51-48 con un tiro dalla media, da lì la Benetton per 5 minuti non segna più, nonostante l'impegno difensivo. Si riscalda con due bombe il mini-play Collins che tira da distanze siderali e rimette Caserta avanti 53-54 al 27’. Ma la sagacia di Becirovic che sfrutta il bonus e un jump di Thomas mettono Treviso di nuovo al comando fermando l’inerzia dei casertani: al 30’ è 57-56.

Inizia il quarto periodo con Ortner che si rivede in attacco (61-56), poi segna ancora Andrè Smith da vicino ed è 61-58. Scintille tra Thomas e Stipanovic che prendono entrambi tecnico, nessuna delle due squadre segna per 3 minuti, punteggio inchiodato sul 61-58, finchè Smith con il 2+1 dopo rimbalzo d’attacco mette le cose in parità 61-61, poi Collins da tre confeziona il break di 8-0. Time out di Djordjevic sul parziale di 61-64 al 35’. Bisogna segnare, ma Treviso perde palla e Collins (21 punti alla fine) ancora da tre, poi Sani risponde dalla lunga. 64-69 al 37’. Becirovic e Thoams riavvicinano Treviso, l’ambiente è in ebollizione, ma è una guerra di nervi: 67-69 , Ortner combatte a rimbalzo e fa 1 su 2 dalla lunetta: 68-69 a 1’38” dalla fine. Stipanovic in lunetta +3, 68-71. A 43” Jobey Thomas, che ha fatto un lavoro durissimo in difesa su Collins pagando qualcosa come lucidità in attacco, mette due tiri liberi 70-71 (43), poi recupera palla pressando alla grande Collins, e Becirovic impatta 71 pari (1/2 da lunetta, 21 punti alla fine per sani). Collins a -18 secondi rimanda a +2 i suoi in lunetta (71-73), l’ultimo possesso di Treviso non è concretizzato, Thomas cincischia e sbaglia il passaggio finale, Caserta come all’andata vince in volata e porta a casa i due punti.

Migliori marcatori Becirovic e Collins con 21 punti a testa, poi Viggiano con 17 e Smith con 15.