Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, assolta con formula piena una 34enne ucraina

INCAPACE DI INTENDERE E DI VOLERE AL MOMENTO DEI FURTI

L'ex badante era finita in manette per furto due volte in 9 ore


TREVISO – (gp) Affetta da un disturbo psicotico incompatibile con il carcere, derivato da una malattia infettiva che l'ha portata alla totale incapacità di intendere e di volere al momento dei fatti. Partendo da questo presupposto il giudice ha assolto con formula piena perchè il fatto non costituisce reato T.B., l'ex badante ucraina di 34 anni finita in manette per due volte nel giro di 9 ore. Il processo per direttissima a carico della donna, difesa dall'avvocato Daniele Panico che ha deciso di far giudicare la sua assistita con il rito abbreviato subordinato a una perizia psichiatrica, si è dunque concluso con una sentenza di assoluzione. La donna, che da qualche mese era ricoverata presso l'ospedale pischiatrico di Conegliano per essere curata, è già stata dimessa per aver superato la malattia. Era il 12 luglio dello scorso anno quando la donna venne sorpresa con in mano una decina di antenne d'auto, in tasca alcuni specchietti e componentistica varia tra cui diversi tergicristalli. I carabinieri di pattuglia lungo via Garibaldi a Conegliano beccarono la ladra mentre stava staccando da una vettura l'ennesima antennina della sua “collezione”. La donna poco meno di una settimana prima era già stata fermata per alcuni furti nei negozi del centro di Conegliano e in particolare alle Poste dove poi venne fermata.