Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

"Un'Altra Treviso" attacca Ca' Sugana per i mancati provvedimenti in materia

SMOG A TREVISO: PRESENTATO UN ESPOSTO AL PREFETTO

Nel 2011 (il peggiore) sono stati 102 gli sforamenti, nel 2012 già 17


TREVISO – (gp) Esposto al Prefetto di Treviso Aldo Adinolfi per l'inquinamento atmosferico nella Marca. A presentarlo è l'associazione “Un'Altra Treviso” in seguito ai dati degli sforamenti dei limiti di legge in materia di polveri sottili nell'aria secondo cui nei primi 19 giorni del 2012 sono stati già 17 i giorni in cui la quantità di pm10 hanno registrato valori superiori alla norma. Considerato che nel 2011 Treviso si è classificata al 13° posto in Italia nella speciale classifica delle città più inquinate, “Un'Altra Treviso” sostiene che “il numero degli sforamenti, che supera costantemente il massimo annuale di 35 previsto dalla normativa, dimostra che non sono state prese misure atte al contenimento e alla riduzione dell’inquinamento atmosferico e, quindi, le norme poste a garanzia della salute pubblica in tema di concentrazione delle polveri fini sono state reiteratamente infrante”. Per questo motivo l'associazione chiede al Prefetto, dopo che nelle scorse settimane l'associazione dei consumatori ADUC aveva presentato alla Procura un altro esposto in cui si chiedeva che venissero verificate le responsabilità degli amministratori comunali, provinciali e regionali in merito alla situazione dell'inquinamento atmosferico in continuo peggioramento, di sollecitare l’amministrazione comunale di Treviso perché intervenga in materia di contenimento dell’inquinamento atmosferico con provvedimenti adeguati alla gravità della situazione. Qualora non venissero presi provvedimenti, “Un'Altra Treviso” chiede inoltre che il Prefetto intervenga in prima persona esercitando i poteri sostitutivi previsti dalla legge. A forza di questa richiesta, l'associazione ha portato all'attenzione del Prefetto anche i dati relativi ai giorni di sforamento degli ultimi nove anni: nel 2003 sono stati 56, 95 nel 2004, 114 nel 2005, 105 nel 2006, 98 nel 2007, 69 nel 2008, 71 nel 2009, 84 nel 2010 e 102 nel 2011.