Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Accordo con la Volksbank per mutui agevolati

IMPRESE A CACCIA DI CONTANTI: BOOM DI ANTICIPI SULLE FATTURE

Il bilancio del confidi Cna: oltre 31 milioni deliberati nel 2011


TREVISO - La cooperativa di garanzia Canova, il confidi della Cna di Treviso, ha sottoscritto una convenzione con una nuova banca, la Volksbank, la Banca Popolare dell’Alto Adige, per l’erogazione di fidi ai propri associati a tassi agevolati. La sottoscrizione è avvenuta a metà gennaio e porta a dodici il numero degli istituti di credito convenzionati con la cooperativa di credito artigiano della CNA. "Il tasso concordato con la Volksbank è buono – spiega Walter Banzan, direttore del confidi Canova della CNA –. Con questa convenzione, forniamo ai nostri soci un’opportunità in più sul fronte del credito che va nella direzione del contenimento del costo del denaro. La mediazione che facciamo con le banche, la supervisione della trattativa con l’imprenditore e la fornitura di una garanzia al 50%". L’operatività del Canova, nel 2011, ha superato i 31 milioni di euro. Rispetto al 2010 ci sono significative variazioni qualitative, specchio delle mutate esigenze delle imprese. Ad esempio, è cresciuta del 23% l’operatività legata all’anticipo fatture mentre sono crollate le richieste per mutui (meno 20%). "È la conferma della grave crisi di liquidità in cui versano molte imprese e la necessità quindi di credito a breve termine – commenta Alfonso Lorenzetto, presidente della Canova –. Il crollo delle richieste di mutuo, che sono operazioni a medio-lungo termine, e in genere hanno a che fare con investimenti in macchinari, è spiegato con la sfiducia generalizzata: gli imprenditori non stanno scommettendo su un futuro che appare loro incerto".