Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Pattuglia intercetta due malviventi in fuga per i campi

BANDA DEL BUCO ASSALTA LE POSTE, MESSI IN FUGA DAI CARABINIERI

Blitz nella notte a Cavasagra, ladri armati di piccone e mazza


VEDELAGO - Dopo essersi introdotti all'interno della sede dell'associazione alpini di Cavasagra di Vedelago in via Neri hanno praticato un buco nel muro con un piccone ed una mazza: attraverso il foro sarebbero entrati all'interno dell'ufficio postale, collegato proprio all'edificio. E' fallito il piano di una banda entrata in azione la notte scorsa: i malviventi, in due, sono stati messi in fuga dall'arrivo dei carabinieri, impegnati nel controllo del territorio. Probabilmente ad avvertirli dell'arrivo dei militari era stato un complice che era all'esterno e fungeva da palo. Quando la pattuglia, verso la mezzanotte, è arrivata sul posto i due della “banda del buco” sono stati visti fuggire a piedi attraverso i campi, dopo aver attraversato un foro nella rete che loro stessi avevano creato in precedenza. Non è la prima volta che l'ufficio postale di Cavasagra finisce nel mirino dei ladri già qualche mese fa tentato un altro assalto: in questo caso i banditi tagliarono con un flessibile le sbarre di una inferriata.

Galleria fotograficaGalleria fotografica