Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Inseguiti dai carabinieri, tamponano l'auto di una coppia, in cella 28enne marocchino

ARANCIA MECCANICA A MESTRE, POI LA FUGA VERSO MONTEBELLUNA

Imprenditore 79enne rapinato, picchiato e sequestrato da due banditi


MONTEBELLUNA - E' stato rapito e malmenato sotto casa, sottoposto ad un pestaggio in stile “Arancia meccanica” e terrorizzato per venti lunghi minuti, tenuto in ostaggio nella sua auto guidata da due malviventi per le strade di Mestre. L'incubo per un imprenditore edile di 79 anni è cominciato alle 22.30 di sabato sera quando l'uomo ferma la sua Bmw 320 nel parcheggio che si trova a due passi dalla sua abitazione, in via Leonardo Da Vinci, a Mestre. Ad attenderlo ci sono due malviventi marocchini che lo picchiano a calci e pugni e lo derubano del portafogli con circa 150 euro, dell'orologio e del cellulare. L'incubo però è solo all'inizio. L'anziano è costretto a salire nel sedile posteriore della sua auto; al suo fianco un malvivente che lo blocca e continua a minacciarlo e malmenarlo, alla guida un complice. “Non ci devi guardare in faccia, goditi la passeggiata” avrebbe detto uno dei due aguzzini all'imprenditore. L'auto si fermerà dopo aver girovagato per Mestre per circa 20 minuti: giunti all'altezza di via Salesiano il 79enne viene spinto fuori dall'auto. L'uomo, ridotto ad una maschera di sangue, viene portato al pronto soccorso dove gli saranno riscontrati 15 giorni di prognosi. I due rapinatori, ancora non soddisfatti e certamente alterati dall'alcool, si spostano quindi verso la Marca. Verso l'1.30 una pattuglia dei carabinieri di Montebelluna intercetta l'auto dei banditi nei pressi della stazione ferroviaria. Ne nasce una fuga rocambolesca che si conclude a Falzè di Trevignano: nei pressi di una rotonda la Bmw tampona violentemente un'Alfa Gt con a bordo due fidanzati di circa 20 anni che rimarranno lievemente feriti. I malviventi scelgono di scappare a piedi, si dividono: sarà fermato solo uno dei due banditi, un 28enne che è stato arrestato per rapina, sequestro di persona, lesioni dolose e colpose oltre a resistenza a pubblico ufficiale. Il complice attualmente è ricercato. In auto saranno ritrovate sei bottiglie di birra vuote oltre a dei berretti: i "Drughi" erano forse pronti a colpire di nuovo.

Galleria fotograficaGalleria fotografica