Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Conegliano, saggio del giornalista sarà presentato alle 18 alla Dama Castellana

LO "SCANDALO DEI PETROLI" RIVIVE CON TRAVAGLIO E LABOZZETTA

L'indagine avviata dal magistrato trevigiano nel 1978


CONEGLIANO - Nel 1978 da Treviso partì un'indagine che mise in luce una truffa di amplissime proporzioni ai danni dell'Erario, tramite il mancato pagamento delle accise sui carburanti. E' il cosiddetto “Scandalo dei petroli” o “Scandalo dei duemila miliardi”, dalla cifra sottratta al Fisco. La vicenda, che scosse l'Italia a cavallo tra anni '70 e '80 del secolo scorso, è ricostruita nell'ultimo saggio del giornalista Marco Travaglio. Il volume, intitolato proprio “Scandalo dei petroli” e pubblicato acura dell' “Osservatorio veneto sul fenomeno mafioso” e dalla “Fondazione Berro dell'arte e la cutura”, verrà presentato venerdì sera alle 18, nella sala della Dama Castellana, a Conegliano. Oltre all'autore, protagonista dell'incontro sarà Domenico Labozzetta, attuale procuratore della Repubblica a Belluno, il magistrato, all'epoca in servizio a Treviso, che per primo avviò il caso destinato ad interessare ben 18 procure. La bufera coinvolse alti funzionari statali, i vertici della Guardia di Finanza, uomini d'affari e politici di spicco del tempo, come il leader Dc veneto Antonio Bisaglia, l'allora ministro delle Finanze Mario Tanassi e il ministro della Difesa Giulio Andreotti, in una rete di corruzione, mancati controlli, legami con il contrabbando, la criminalità organizzata, la loggia P2. Alla presentazione interverranno anche Mario Vaudano, ex magistrato ed esponente OLAF di Bruxelles, i giornalisti Raffaele Volonte’ e Santo Della Volpe, Roberto Bolis, giornalista e portavoce ufficiale del Sindaco di Verona ed Enzo Guidotto, presidente dell'Osservatorio veneto sul fenomeno mafioso.